Il serbo e il giapponese

Coperta cortaInizio a scrivere pensando che qui gli argomenti originali scarseggiano. Leggo sempre le stesse cose, le stesse notizie. In realtà avevo in mente una polemicuccia ma avevo bisogno di tempo per mettere in ordine dei numeri e mi sono ricordato tardi che oggi avrei dovuto pubblicare il post che state leggendo. Le uniche cose un po’ interessanti che questo periodo ci offre sono le amichevoli del Milan, che ho visto quasi tutte (ho saltato solo l’esordio contro la Pergolettese e la partita contro la Juventus nel trofeo Tim).

Onestamente, nessuna sorpresa: dopo il triangolare coi ladri e col Sassuolo, abbiamo vinto contro le squadre più deboli di noi (Valencia e San Paolo) e abbiamo perso contro quelle più forti di noi (Manchester City e Chelsea). Certo, i risultati sono venuti in maniera diversa (con gli spagnoli non meritavamo la vittoria, col City abbiamo limitato i danni, col Chelsea si sono viste cose relativamente buone a mio avviso), ma è calcio d’agosto quindi amen.

L’idea che mi sono fatto di questo Milan è che c’è del buono in questa squadra, per cui una certa fiducia non è del tutto mal riposta. La domanda che mi faccio è: di buono ce n’è abbastanza? (Continua su Screwdrivers).

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s