Messico e frottole

Jorge CamposStasera l’Italia fa il suo esordio in Confederations Cup. Affronterà il Messico nella seconda gara del girone A, che ieri ha già visto la vittoria del Brasile sul Giappone per 3-0.

Diciamo che il nostro girone è abbastanza interessante, lo sarebbe ancora di più se fosse un torneo un po’ più blasonato, ma vabbé, mi accontenterei di non ripetere la figuraccia di quattro anni fa quando, dopo la vittoria iniziale con gli Stati Uniti (3-1), gli azzurri furono sconfitti dall’Egitto 1-0 e dal Brasile 3-0. Sarebbe bastato un gol in più in uno qualsiasi dei tre incontri per passare il turno, ma tanto fu, quella era la nazionale-bis di Marcello Lippi, delle vecchie glore riciclate, degli ostracismi verso Cassano e il giovane (ma già talentuoso) Balotelli, del carro dei vincitori pronto prima del mondiale, del “non vedo fenomeni rimasti a casa”. Insomma, sembrava solo un torneo estivo giocato male e svogliatamente, invece in quella Confederations Cup si videro – per chi li voleva e sapeva vedere – i prodromi del disastroso mondiale sudafricano (continua su Screwdrivers).

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s